In Primo Piano

Ancora ritardi nel pagamento degli stipendi

.

                                     

VERSO LO SCIOPERO GENERALE I DIPENDENTI DELLA COEDIR

6 agosto 2018

A seguito del mancato pagamento delle spettanze arretrate riguardanti i lavoratori della società EDILSOLE impegnati nell’appalto AQP, il 25 luglio scorso la FENEAL /UIL, FILCA/CISL e FILLEA/CGIL dichiararono lo stato di agitazione. A fronte di questa decisa presa di posizione delle maestranze e del Sindacato, per scongiurare possibili licenziamenti derivanti da problematiche interne tra le altre aziende impegnate nell’ambito 14, fu sottoscritto il 27 luglio presso la Prefettura di Brindisi un accordo che prevedeva il passaggio a partire dal 1 agosto scorso di tutti i lavoratori in forza alla EDILSOLE all’azienda COEDIR srl di Brindisi alle stesse condizioni contrattuali. Tale situazione garantiva, a detta dei responsabili aziendali della COEDIR e della EDILSOLE, firmatarie del protocollo siglato in Prefettura, lo sblocco delle somme necessarie a pagare gli stipendi arretrati e la continuità della attività lavorativa nel territorio. Alla data odierna denunciamo il mancato pagamento del salario di giugno scaduto il 15 luglio.

In considerazione di quanto sopra le scriventi OO.SS. insieme alle maestranze, oltre a dare continuità alla stato di agitazione in corso comunicano che, nel caso in cui non venga rispettata la scadenza del 15 agosto prossimo relativa al pagamento degli stipendi arretrati, su mandato dei lavoratori, proclameranno lo sciopero generale astenendosi da qualsiasi attività lavorativa.

I Segretari

FENEAL/UIL                            FILCA/CISL                        FILLEA/CGIL

Librando Giovanni             Gallo Crescenzo                    Rita Cardone

Incontro task force regionale e OO.SS. sulle vertenze del settore aero spazio

.

 

Costituito il "Bacino delle competenze di Distretto"

3 agosto 2018

Ho letto con grande interesse i contenuti dell’articolo di stampa, a firma della giornalista Elda Donnicola del Quotidiano di Brindisi, sulla riunione che si è svolta a Bari il 2 agosto scorso tra le OO.SS., alcuni dirigenti di importanti aziende del settore aero spaziale e la task force regionale presieduta da Leo Caroli........

Incontro con la nuova Segreteria regionale UIL

.

Sul tappeto la UIL del futuro ed i problemi del territorio

31 luglio 2018

La Segreteria territoriale UIL di Brindisi si è incontrata il 30 luglio nella Sala di rappresentanza di corso Umberto, n. 85 con la Segreteria della Unione Regionale UIL eletta nel IV° Congresso UIL della Puglia, guidata dal neo Segretario generale Franco Busto.........

Aumento organici nella regione Puglia

.

 

Precisazione da parte della Segreteria nazionale

26 luglio 2108

Si susseguono in queste ore numerosi comunicati stampa dai quali si evince che otto consiglieri regionali del M5S Puglia hanno accolto con soddisfazione la decisione del nuovo Governo di aumentare di 67 unità gli organici della Polizia di Stato nella Regione Puglia commentando l’annuncio del sottosegretario Carlo Sibilia che ha risposto in Commissione affari costituzionali alla Camera ad un question time presentato dai deputati pugliesi Anna Macina e Giuseppe D’Ambrosio..........

Incontro tra CGIL, CISL e UIL di Brindisi con il Sindaco Rossi

.

Vertice Rossi-sindacati sul futuro di Cerano: invito ai vertici all'Enel

Futuro della centrale di Cerano.

25 luglio 2018                   Primo passo della nuova amministrazione comunale e del sindaco Riccardo Rossi per avviare un confronto sulla sorte della centrale termoelettrica di Cerano alla luce delle direttive europee recepite dall'Italia che prevedono la cessazione della produzione di energia da carbone entro il 2025. Sette anni, si sa, passano molto in fretta soprattutto se si parla di strategie industriali. Da qui la decisione, scaturita nel corso del primo confronto tra Rossi e i sindacati confederali e di categoria, di chiedere ad Enel una richiesta ufficiale di incontro.

L'incontro Rossi-Sindacati si è svolto lunedì 24 luglio alla presenza  delle segreterie confederali di Cgil, Cisl e Uil di Brindisi, con Filctem, Flaei e Uiltec. All’esame il tema della centrale Enel di Cerano e gli scenari che si aprono con gli obiettivi della Strategia Energetica Nazionale che prevede il superamento della produzione di energia mediante il carbone nel 2025. Il Sindaco Riccardo Rossi ha proposto, d'intesa con le organizzazioni sindacali, l’apertura di un tavolo di confronto con Enel per discutere dei programmi della società relativamente al sito produttivo di Cerano alla luce della strategia energetica nazionale e all’attuale situazione del mercato termoelettrico.

 

nota stampa UIL Brindisi