In Primo Piano

Apertura del nuovo anno scolatico: altri tagli del personale docente

.

        B R I N D I S I      la provincia più penalizzata della Puglia

4 settembre 2018

Il nuovo anno scolastico partirà tra luci ed ombre. Da un lato si registra grande sofferenza nella nostra Regione a causa dei tagli al reclutamento disposti dal MIUR. La Puglia risulta essere la regione più penalizzata, alla stessa è infatti stato assegnato appena il 3,91% del contingente nazionale. In totale 2.242 posti su 57.322, così suddivisi: 772 a Bari, 252 a Brindisi, 477 a Foggia, 378 a Lecce, e 363 a Taranto..............

Brindisi, città dell'accoglienza

.

                                              

  Segreteria territoriale                                             STU UILP Mesagne

30 agosto 2018

La Uil e la Uilp di Brindisi sono convinti che la collaborazione e la salvaguardia del cittadino sono prioritari, di cui la consapevolezza è nell’accoglienza e nel riconoscimento di un nuovo umanesimo che non sia “democrazia tradita”, ma iter innovativo di un sogno di rinascita di tutti e per tutti..............

Problemi nei Pronto Soccorso

.

 Gli ammalati non sono solo numeri!

27 agosto 2018

A prescindere dalle giustificazioni fornite dal dottor Pasqualone, la UIL di Brindisi ritiene che nelle occasioni in cui i cittadini hanno bisogno di rivolgersi ai Pronto Soccorso degli ospedali è fondamentale una attenzione particolare anche per il loro stato d’animo, in evidente difficoltà, non solo per la sofferenza fisica, ma pure per quella psicologica che procura altrettanti, se non maggiori, danni..........

Ritardi nei pagamento degli stipendi della IGECO

.

                BRINDISI

ma i lavoratori continuano a fare il loro dovere

22 agosto 2018

Non tutti sono a conoscenza che i lavoratori che svolgono il servizio di igiene urbana dipendenti della società IGECO presso il Comune di Cellino San Marco, pur lavorando puntualmente tutti i giorni anche con prestazioni straordinarie, ogni qualvolta devono percepire lo stipendio rimangono a bocca asciutta perché la società non paga gli operai nei termini previsti dal contratto collettivo nazionale di lavoro...........

Necessaria la chiarezza, non c'é tempo da perdere!

.

 

Ancora confusione nelle scelte strategiche nazionali e locali

21 agosto 2018

In questi mesi estivi, chiusi in una linea di incertezza e con idee poco chiare sul futuro, i vari responsabili istituzionali: dal governatore della regione Puglia Emiliano, alla ministra per il Sud Lezzi impegnati in un derby tra leccesi e baresi, ormai in conflitto su tutto, ai vice premier Di Maio e Salvini, non riusciamo a capire quali sono gli obiettivi programmatici che intendono portare avanti a sostegno dello sviluppo della economia italiana che, notoriamente, risulta essere la più debole tra i paesi industrializzati. Uno scenario complesso aggravato dai conflitti interni della maggioranza del governo Movimento 5 stelle e Lega……….