In Primo Piano

1 maggio "FESTA dei LAVORATORI"

.

 

CONFERENZA STAMPA CGIL, CISL, UIL

26 aprile 2019

In preparazione della ricorrenza del 1 maggio “Festa dei lavoratori” il 30 aprile p.v. alle ore 10.00 presso la sede provinciale della UIL di Brindisi – corso Umberto I n. 85 si terrà una conferenza stampa con la partecipazione dei Segretari responsabili territoriali di CGIL Antonio MACCHIA, CISL Antonio CASTELLUCCI, UIL Antonio LICCHELLO sui temi di seguito indicati:

LAVORO, DIRITTI, STATO

SOCIALE,

la nostra EUROPA.

 

Le Segreterie CGIL, CISL, UIL Brindisi

L'inerzia delle Istituzioni locali sui problemi del territorio

.

         Sollecita l'attenzione della politica   

24 aprile 2019

Il tempo passa e non si intravedono significativi cambiamenti nelle intenzioni dei nuovi amministratori della politica locale sul metodo e nel merito della gestione delle ormai datate vertenze che interessano il nostro territorio............

Approvata la legge sull'invecchiamento attivo

.

 

Un ottimo risultato per i pensionati. 

15 aprile 2019

Il 9 aprile scorso il Consiglio regionale della Puglia ha approvato, all’unanimità, la proposta di legge di iniziativa popolare ”Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo e della buona salute” presentata da CGIL, CISL e UIL regionali lo scorso anno, insieme al convinto impegno da parte di tutte le sedi territoriali e comunali della categoria dei pensionati che hanno raccolto le oltre 30mila firme occorrenti.

Si tratta di una legge, tra le prime in tutto il territorio nazionale, che favorirà la soluzione dei problemi che affliggono le persone anziane a rischio di povertà e disabili.

La UIL pensionati ringrazia tutti i dirigenti ed i cittadini che hanno contribuito alla buona riuscita della iniziativa.

Decreto crescita e definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali

.

 sollecita il Comune di Brindisi a deliberare tempestivamente la propria adesione.

12 aprile 2019

Con il cd Decreto crescita, approvato in Consiglio dei Ministri nella seduta del 4 Aprile scorso e che prosegue il suo iter parlamentare che porterà all’approvazione del testo definitivo, si allunga la lista dei “condoni” che dovrebbero consentire ai cittadini di definire in maniera agevolata l’omesso o ritardato pagamento di tasse e tributi e/o contenziosi pendenti ed allo Stato di incassare–sia pure una tantum e con le tutte le criticità legate ai provvedimenti approvati- di incassare somme non versate e magari di difficile o impossibile recupero.............