In Primo Piano

L'allarme delle OO.SS. per le ristrutturazioni decise da ENEL in Puglia

.

                                            

B  R  I  N  D  I  S  I

26 giugno 2018

La capillare presenza dell'ENEL nel territorio ha sempre rappresentato l'opportunità di intervenire prontamente e di garantire un servizio qualificato ed un'assistenza continua, sia ai consumatori domestici che alle attività economiche e produttive delle diverse realtà della Puglia. Negli ultimi 10 anni, però, l'ENEL ha messo mani a ristrutturazioni organizzative che, come l'ultima in ordine di tempo ed appena partita, si sono tutte connotate per un progressivo abbandono del territorio ed un calo del personale di oltre 6 mila unità in Italia..........

Barbagallo rieletto

.

25 giugno 2018

Carmelo Barbagallo, al termine del 17° Congresso nazionale che a Roma per tre giorni ha riunito oltre 1.700 delegati, è stato rieletto al vertice della UIL all'unanimità per altri quattro anni. Un nuovo mandato che riparte dagli obiettivi del lavoro, delle pensioni, del fisco e dell’unità sindacale. “Dobbiamo rilanciare l’occupazione vera e stabile con investimenti pubblici e privati, ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, rendere flessibile il sistema previdenziale riformando la legge Fornero e dando prospettive ai giovani, colpire l’evasione e la corruzione”.

Questa in sintesi la sua agenda. Punti su cui, in un contesto fortemente unitario, propone di costruire una "PIATTAFORMA PER LA RINASCITA E LO SVILUPPO", lanciata in apertura del Congresso. Al ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, ribadisce la necessità di aprire il confronto e di ascoltare i Sindacati. “Siamo disponibili a dare una mano, il ministro Di Maio è giovane”, ha affermato il Segretario. “Ricordo il proverbio masai secondo cui "i giovani corrono veloci ma gli anziani conoscono la strada. Quando tenterà di deviare, glielo ricorderemo”.

Al Congresso nazionale ha partecipato una folta rappresentanza della UIL di Brindisi, eletta dai Congressi territoriali. Il Segretario generale di Brindisi Antonio Licchello farà parte del Consiglio confederale nazionale, massimo organo politico della Confederazione.

UIL Brindisi

 

Un buon risultato da tempo inseguito

.

                     

Segreterie territoriali Brindisi

Mesagne: concluso il primo Piano di Zona della provincia.

      A quando quelli di Brindisi, Fasano e Francavilla F.?

20 giugno 2018

La provincia di Brindisi ha finalmente il suo primo Piano Sociale di Zona ed una seria programmazione di interventi e servizi sociali fino al 2020 per tutti i Comuni facenti parte dell’Ambito Territoriale di Mesagne (oltre al Comune capofila, Cellino San Marco, Erchie, Latiano, San Donaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, Torchiarolo e Torre S. Susanna).........

Ancora penalizzati i pensionati dal 1° gennaio 2019

.

  

Proietti: modificare i criteri dei

coefficienti di

trasformazione per le pensioni.

    

14 giugno 2018
Gli attuali criteri di individuazione dei coefficienti di trasformazione legati all’aspettativa di vita sono causa di un’oggettiva penalizzazione per i lavoratori che andranno in pensione a partire da gennaio 2019. Infatti, volendo fare un esempio, un lavoratore che andrà in pensione a 67 anni, il 2 gennaio 2019, riceverà un trattamento annuo lordo di 13.411€, ben 268€ in meno di un lavoratore che, a parità di montante contributivo e di età anagrafica, andrà in pensione il 31 dicembre 2018...............

Lettera aperta ai nuovi rappresentanti del Governo nazionale

.

8 giugno 2018

La UIL di Brindisi si associa ai tanti appelli che tutte le Istituzioni: Governo centrale, Regione Puglia,  provincia e Comune di Brindisi stanno facendo in queste ultime settimane. Ci rivolgiamo direttamente ai massimi rappresentanti politici del nuovo governo che in questi giorni sono presenti a Brindisi per richiamare la loro attenzione, non solo a parole, sulla situazione veramente drammatica e sulle difficoltà che vive da tempo la comunità brindisina, del comune capoluogo e di tutto il territorio provinciale, colpevolmente abbandonata a sé stessa proprio da coloro che oggi ne reclamano la centralità e l’attenzione.......