In Primo Piano

Ancora irrisolti i problemi dei lavoratori Edipower

.

                    

PESANTISSIME INCERTEZZE SUL FUTURO DEI LAVORATORI

E SUI PREVISTI INVESTIMENTI A BRINDISI 

Le Organizzazioni Sindacali FILCTEM/CGIL FLAEI/CISL UILTEC/UIL, e la RSU Edipower, in uno con i Lavoratori esprimono grande preoccupazione per il futuro occupazionale della centrale Brindisi Nord e per le scelte che la Politica rischia di adottare nel nostro Territorio provocando l’abbandono delle poche Aziende propense ad investire, innovare, consolidare l’attuale occupazione e creare nuovi posti di lavoro.....

 

Lettera al Direttore generale ASL Brindisi

.

20 gennaio 2015 

       il Segretario generale

Egregio dottor Pasqualone,

mi è gradita l’occasione per inviarLe  a nome personale, della Segreteria confederale e di tutto il gruppo dirigente della Camera Sindacale Territoriale UIL gli auguri di benvenuto e di buon lavoro per la Sua nomina a Direttore Generale della ASL di Brindisi....

Solidarietà per le vittime di Parigi

.

 

logo_uilp.jpg - 20.83 KBgennaio 2015

Numerose sono le incognite, che si sono trasformate in drammi, causati dal perversare del buio che attanaglia il nostro quotidiano vivere. L’attacco terroristico alla sede di Charlie Hebdo di Parigi da parte delle forze combattenti islamiche, (un melanoma dell’umanità), è un attacco alla rappresentanza che ci tutela e, spesso, in difesa della Libertà e della democrazia e dei suoi valori universali e non solo nazional/europei, è pronta ad accettare il sacrificio e la morte. 

La Uil pensionati e i pensionati tutti del territorio di Brindisi sono molto vicini alle famiglie delle vittime e a tutti coloro che, come i giornalisti di Charlie Hebdo, sono espressione ed eroi dei valori di libertà, di uguaglianza, solidarietà e democrazia. Sono loro l’unico antidoto contro ogni forma di melanoma, di terrorismo, fanatismo ed integralismo che vuole, ma non può distruggere la nostra conoscenza, il sapere, il vivere in pace e il far volatizzare il pensiero dell’anima libero.

Il Segretario Generale

Tindaro Giunta

 

 

 

Legge di stabilità 2015: meno risorse alle regioni = aumento dei costi per i cittadini

.

 uil.jpg - 9.77 KB  Roma gennaio 2015

TICKET SANITARI O ADDIZIONALI REGIONALI IRPEF: COME VOLEVASI DIMOSTRARE I TAGLI DI 4 MILIARDI AI BILANCI DELLE REGIONI SI TRADURRANNO IN PIU’ BALZELLI PER I CITTADINI.

DAI TICKET SANITARI NEL 2013 UN GETTITO DI 1,5 MILIARDI CHE EQUIVALE A 24 EURO MEDI ANNUI PRO CAPITE, CON PUNTE DI 44 EURO. 

L’ipotesi di rivedere le esenzioni dei Ticket sanitari è scellerata e inopportuna, in quanto si vorrebbe far pagare chi negli ultimi anni non ha avuto benefici fiscali: i pensionati e i disoccupati.......