In Primo Piano

69° Anniversario della nascita della UIL

.

 

5 marzo 1950 - 5 marzo 2019

5 marzo 2019

Il 5 marzo 1950 nasceva la UIL. Oggi, 69 anni dopo, l´Unione Italiana del Lavoro celebra questo anniversario riaffermando i propri valori attraverso un’iniziativa sui temi del lavoro e della legalità. In occasione del 69° anniversario della fondazione del sindacato, il Segretario generale della UIL, Carmelo Barbagallo e il Segretario generale aggiunto, Pierpaolo Bombardieri, hanno consegnato la tessera onoraria della UIL a Paolo Borrometi, Presidente di Articolo 21, minacciato dalla mafia per la sua attività di giornalista d’inchiesta e che vive sotto scorta dal 2014.

«È importante celebrare l’anniversario della fondazione della UIL promuovendo un’iniziativa sulla legalità – ha affermato il suo leader, Carmelo Barbagallo –combattere le mafie è un´esigenza collettiva, la lotta contro le mafie è determinante per far crescere democraticamente il nostro paese e nel rispetto della legalità. La Uil continuerà a svolgere il proprio lavoro, contro ogni forma di mafia – ha concluso Barbagallo - noi rimarremo sempre qui, sempre dalla parte della legalità, liberi e al servizio dei lavoratori, dei pensionati e dei giovani di questo Paese».

nota stampa UIL nazionale

Confronto costruttivo per il futuro di Brindisi

.

Tavolo istituzionale al Comune

27 febbraio 2019

Il 25 febbraio scorso, nella sala M. Marino Guadalupi del Comune di Brindisi, si è tenuta la prevista riunione del Tavolo per lo sviluppo economico del territorio. Erano presenti tutti i rappresentanti Istituzionali e sociali territoriali: Confindustria, Camera di Commercio, CNA, ASI, il presidente dell’autorità di sistema dell’Adriatico meridionale, Ance e le Segreterie territoriali di CGIL, CISL e UIL,  con il sindaco Rossi e la giunta comunale..........

Seminario di formazione

.

26 febbraio 2019

Nella Sala di rappresentanza della UIL di Brindisi – corso Umberto n. 85, giovedì 28 febbraio alle ore 9.00, si terrà un seminario di formazione sul decreto legge n. 4/2019 QUOTA 100”. Sarà presente, in qualità di relatore, il Segretario confederale nazionale Domenico Proietti.

Il decreto sul Reddito di cittadinanza e "QUOTA 100", in particolare, risponde in parte alle attese dei lavoratori perché introduce nuova flessibilità in entrata alla pensione: un intervento utile soprattutto per i lavoratori del nord, che per la maggior parte possono vantare una vita lavorativa più regolare e strutturata contrattualmente, mentre penalizza quelli del Sud, risultando inadeguato per le donne che difficilmente raggiungono a 62 anni 38 anni di contributi. Una regola che, con l’introduzione delle finestre di accesso, penalizza tutti i lavoratori, in particolare quelli del settore pubblico. Mancano completamente interventi di sostegno al futuro previdenziale per i giovani già molto penalizzati dalla mancanza e dalla discontinuità lavorativa.

Ufficio di formazione

Mimino Zuccaro

Sciopero generale nazionale del settore edile

.

26 febbraio 2019

“Per rilanciare il Paese occorre una politica industriale in grado di rilanciare l’intera filiera delle costruzioni: dall’edilizia ai materiali, dal settore del legno e arredo al cemento, dai lapidei al settore dei laterizi. Abbiamo chiesto un tavolo a Palazzo Chigi dove affrontare la più grave crisi dei nostri settori dal dopo guerra ad oggi, per dare una risposta agli oltre 600 mila persone che hanno perso il lavoro e al milione che rischia di perderlo.........