In Primo Piano

Stampa

Recupero ambientale dell'area SIN Micorosa

        In avvio la fase operativa

22 novembre 2018

Inizia a prendere corpo il progetto di recupero dell’area SIN di Micorosa. Dopo gli adempimenti burocratici e la firma del Protocollo per la Sicurezza e la Trasparenza tra l’a.d. Syndial dottor Vincenzo Larocca, s.e. il Prefetto dottor Valerio Valenti, il Sindaco ingegner Riccardo Rossi, le Segreterie territoriali CGIL, CISL e UIL, Confindustria Brindisi, sottoscritto in Prefettura il 12 ottobre scorso e le opportune verifiche circa la sostenibilità delle offerte, il piano di interventi è nella fase di avviamento con l’apertura del cantiere che dovrebbe, nelle intenzioni, salvaguardare anche l’area a ridosso di un’oasi naturalistica di notevole importanza. Un’opportunità, quindi, sia dal punto di vista ambientale che occupazionale............

 Il riferimento è alle attività progettate che ci auguriamo vengano portate a compimento nell’interezza. Destano attenzione, infatti, oltre le opere mirate al confinamento fisico dell’area, anche quelle idrauliche e di trattamento delle acque. Il progetto prevede la realizzazione di 40 pozzi di emungimento delle acque di falda ed un impianto di trattamento delle acque che rappresentano un’opportunità occupazionale che non deve andare assolutamente trascurata. Purtroppo su questi aspetti aleggia un preoccupante silenzio precludendo ogni forma di programmazione e formazione delle risorse destinate alla gestione dell’importante opera.

Per le motivazioni di cui sopra la UIL di Brindisi chiede che si faccia piena chiarezza sullo stato di avanzamento dei lavori e delle opere realizzate fino ad oggi e, soprattutto, sulla gestione futura degli impianti. Il binomio bonifiche/occupazione non può essere solo uno slogan da sostenere con illusioni e sterili promesse, ma concreta realtà da tenere in debito conto, considerata la forte esigenza di recupero ambientale esistente e la grave carenza occupazionale del nostro territorio. Il Protocollo firmato in Prefettura deve essere il punto di riferimento da seguire per garantire regole e diritti nello svolgimento dei lavori previsti nelle gare di appalto dell’intera area SIN.

Il Segretario generale Antonio Licchello