In Primo Piano

Comunicati

Seleziona un articolo da leggere

Stampa

Legge Fornero: il Governo apra il confronto con il Sindacato

 Domenico Proietti

28 novembre 2018

Se le indiscrezioni circolate in queste ore rispondessero al vero non solo non “si smonterebbe la legge Fornero sulle pensioni”, ma si peggiorerebbe quanto di buono fatto negli ultimi due anni per reintrodurre una flessibilità di accesso alla pensione intorno ai 63 anni. La non proroga dell’ape sociale, infatti, priverebbe di una positiva risposta i lavoratori disoccupati, quelli con una grave disabilità, chi assiste familiari disabili e chi svolge una delle 15 categorie ritenute gravose.

 Inoltre la reintroduzione delle finestre, subordinata ad ulteriori requisiti, rappresenterebbe un ritorno al passato ed archivierebbe, di fatto, quota 100.  Poiché aumenta implicitamente il requisito necessario per andare in pensione e discrimina quei lavoratori che a parità di quota, ma con differenti rapporti tra età e contribuzione, si vedrebbero procrastinare nel tempo l’accesso alla pensione.

 La Uil invita il Governo ancora una volta ad aprire il confronto con le parti sociali onde evitare il ripetersi di errori marchiani che si sono fatti tutte le volte che non ci si è confrontati con i rappresentanti dei lavoratori.

Domenico Proietti - Segretario nazionale confederale

Stampa

A Palazzo Nervegna: Attivo unitario per la legge di bilancio 2019

27 novembre 2018

Come previsto si è svolto a Palazzo Nervegna l'attivo unitario CGIL, CISL e UIL per discutere ed approfondire le proposte che le Confederazioni intendono presentare per la prossima legge di bilancio. La discussione continuerà nei luoghi di lavoro, con i lavoratori, le lavoratrici, i pensionati e le pensionate in tutti i comuni della provincia con assemblee già programmate. Il documento sindacale delinea un modello di sviluppo dell'Italia fondato sulla sostenibilità sociale ed ambientale, sulla solidarietà nazionale, anche in netto contrasto con alcune scelte discutibili che vengono avanti da una idea di gestire le Istituzioni che potrebbe recare danni all'intera comunità nazionale.

Tutti i cittadini sono chiamati a costruire il proprio futuro partendo dal lavoro libero, dignitoso e di qualità con un sistema virtuoso di convivenza civile e rispettoso dei bisogni delle persone.

Il dibattito ha arricchito i contenuti del documento con un dettagliato resoconto delle priorità di cui abbiamo bisogno: creare lavoro e buona occupazione, ridurre le tasse, contrastare l'evasione e l'elusione, interventi per il Mezzogiorno (grande assente nella manovra), la sanità, le politiche sociali garantendo i diritti primari, istruzione, formazione e ricerca, rinnovo di tutti i contratti della pubblica amministrazione.

Un dossier corposo che sarà consegnato, con la richiesta di incontro, al Governo.

L'assemblea ha dato mandato e disponibilità ai dirigenti confederali presenti di perseguire tutte le azioni necessarie per ottenere dal Governo quanto richiesto nel documento, riservandosi di attuare forme di protesta nel caso in cui non ci saranno risposte positive. 

La Segreteria territoriale UIL                             

 

 

Stampa

Recupero ambientale dell'area SIN Micorosa

        In avvio la fase operativa

22 novembre 2018

Inizia a prendere corpo il progetto di recupero dell’area SIN di Micorosa. Dopo gli adempimenti burocratici e la firma del Protocollo per la Sicurezza e la Trasparenza tra l’a.d. Syndial dottor Vincenzo Larocca, s.e. il Prefetto dottor Valerio Valenti, il Sindaco ingegner Riccardo Rossi, le Segreterie territoriali CGIL, CISL e UIL, Confindustria Brindisi, sottoscritto in Prefettura il 12 ottobre scorso e le opportune verifiche circa la sostenibilità delle offerte, il piano di interventi è nella fase di avviamento con l’apertura del cantiere che dovrebbe, nelle intenzioni, salvaguardare anche l’area a ridosso di un’oasi naturalistica di notevole importanza. Un’opportunità, quindi, sia dal punto di vista ambientale che occupazionale............

Stampa

Il nuovo PUG


Il futuro di Brindisi, della provincia e dei territori

limitrofi

17 novembre 2019

“La millenaria storia di Brindisi aiuterà a predisporre nuove strategie urbanistiche per programmare il futuro della nostra città, non solo di essa, e la qualità della vita dei cittadini che la vivranno nei prossimi anni”.

Con questa impegnativa dichiarazione il Sindaco Riccardo Rossi ha presentato nei giorni scorsi, insieme al nuovo assessore all’urbanistica professor Borri, il Piano Urbanistico Generale. Il progetto vedrà la luce dopo una serie di incontri monotematici, già iniziati, con parti sociali, organizzazioni ambientaliste, rappresentanti politici, società civile ed anche con i cittadini che vorranno partecipare e contribuire con proposte ed idee..........