In Primo Piano

Stampa

Chi Siamo

Breve storia della C.S.T. - UIL di Brindisi                 

La Camera Sindacale UIL di Brindisi fu inaugurata nei primi anni '50.
All’inizio non era ancora costituita come Confederazione ma un insieme di gruppi di dirigenti sindacali dei vari comparti merceologici riuniti in sigle di rappresentanza sociale non strutturate.
Alla fine degli anni ’50 cominciò ad organizzarsi in categorie federate alla sigla nazionale UIL La sede si trovava in corso Garibaldi al numero civico 81 (palazzo Carparelli) vicino al bar Ausonia.
Il primo Segretario si chiamava Ettore Mordini. Proveniva da Lecce e gestì la nascita ed il primo periodo della vita della UIL di Brindisi, la sua evoluzione politica ed organizzativa fino al 1968. A lui successe Salvatore Risi che condusse la Confederazione dal 1968 al 1974. Successivamente fu eletto come Segretario generale Elio Milani, primo brindisino dipendente dell'Ospedale "A. di Summa". Gli Ospedalieri si organizzarono per primi costituendo la loro categoria all'interno della UIL territoriale. A Milani subentrò Saverio Caramia, dipendente del petrolchimico, che mantenne l'incarico dal 1978 al 1984. Successivamente, proveniente dalla categoria dei metalmeccanici, fu eletto Segretario confederale Salvatore Giannetto il quale restò in carica dal 1984 al 1993. Dopo Giannetto fu nominato Luigi Vizzino che gestì la UIL dal 1993 al 1994, quindi Egidio De Iuri fino al 1998. Dal 1998 il Segretario territoriale è Antonio Licchello.
Attualmente la nostra Organizzazione conta più di 23.000 iscritti in tutta la Provincia.
La Camera Sindacale Territoriale UIL di Brindisi è costituita, in via di associazione, da tutti i Sindacati territoriali di Categoria. Essa esprime l'unità organizzativa e politica degli iscritti nell'ambito del proprio territorio.
La Camera Sindacale Territoriale inoltre:
a) coordina nel proprio ambito territoriale tutti i Sindacati di categoria;
b) organizza la partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori, delle pensionate e dei pensionati e favorisce quella dei cittadini alla crescita sociale, democratica e produttiva nel territorio;
c) favorisce e coordina la partecipazione delle aderenti e degli aderenti, tramite l'Attestato Confederale, alla vita dell'Organizzazione;
d) attua le politiche sindacali e le decisioni organizzative assunte a livello regionale;
e) realizza le politiche per il proselitismo;
f) persegue l'attuazione e l'erogazione dei servizi.
La Camera Sindacale Territoriale UIL di Brindisi assume la denominazione di C.S.T. - UIL di Brindisi.
La sua struttura politica ed organizzativa può essere articolata in Camere Sindacali Zonali e Camere Sindacali Comunali.
Essa coordina tutte le Organizzazioni Sindacali della UIL presenti nella nostra Provincia svolgendo compiti analoghi a quelli che la UIL Confederale assolve in tutto il territorio nazionale in conformità con gli scopi istitutivi indicati agli articoli 2 e 3 dello Statuto Confederale Nazionale.
Promuove, inoltre, tutte le iniziative necessarie a realizzare la crescita della UIL unitamente agli obiettivi del Sindacato per la politica del territorio.