Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

UIL e FENEAL/UIL sulla morte dell’operaio edile di San Pancrazio.

4 novembre 2021 L’ennesima tragica disgrazia sul lavoro causa la morte di un operaio a San Pancrazio Salentino rendendo vani gli allarmi e le denunce che da anni La UIL e le Feneal/UIL pongono in tutte le occasioni sulla mancanza di sicurezza nei cantieri che purtroppo, ancora non adeguatamente assicurata, è responsabile di questo drammatico avvenimento.

Claudio Petrachi, operaio edile, ha perso la vita cadendo da una impalcatura.

In altre occasioni siamo intervenuti per segnalare i pericoli a cui vanno incontro, soprattutto nel settore edile, i lavoratori ma, nonostante le continue sollecitazioni che il Sindacato rivolge per un maggiore controllo da parte degli Enti preposti, altre tragiche fatalità sconvolgono la vita di intere famiglie colpite senza soluzione di continuità.

Alla ripresa massiccia di lavoro post pandemia sono aumentati gli incidenti, tanto il 2021 risulta essere l’anno con più perdite di vite umane nel settore fino ad oggi.

I controlli come detto sono saltuari e poco efficaci stante anche la mancanza di ispettori a disposizione.

La UIL e la Feneal/UIL di Brindisi continueranno questa battaglia fino a quando non si comprenderà che la sicurezza del lavoro è prioritaria rispetto agli interessi delle aziende.

Siamo vicini alla famiglia dello sfortunato lavoratore.

Antonio Licchello                                              Giovanni Librando

UIL                                                                      Feneal/UIL

Leave a comment